Cerchi un dentista a Milano? Prova il nostro Studio, ritroverai il sorriso!

Consigli prima di scegliere un dentista

In Italia ci sono circa 50.000 studi dentistici, solo a Milano circa 2.000.
Per un paziente le possibilità di scelta sono perciò vastissime, per cui, per chi si dovesse trovare nella situazione di doversi scegliere un dentista, vale la pena tener presente alcuni consigli, per “scremare” almeno in larga misura l’offerta e per non essere facilmente attratti dagli “specchietti per le allodole”.

Resta sottointeso naturalmente che il miglior discriminante resta la fiducia che riponiamo in un professionista, magari se consigliato da un amico o conoscente.

Come faccio a sapere se il mio dentista è bravo?

ecco alcuni consigli per aiutarvi nella scelta

Alcuni semplici indizi per riconoscere un dentista professionale:

  • usa la DIGA. La diga è un foglio di gomma che serve ad isolare uno o più denti durante le sedute odontoiatriche. Serve per isolare il campo di lavoro, un po’ come avviene in chirurgia generale, quando il chirurgo copre tutto il campo operatorio con i teli, tranne il distretto dove deve operare. In odontoiatria serve per lavorare in un ambiente pulito, senza la contaminazione della saliva e dell’alito. Un dentista è considerato tanto più bravo e scrupoloso nel suo lavoro, quanto più spesso fa uso della diga, durante l’esecuzione delle otturazioni e delle devitalizzazioni. Al contrario, non usarla, soprattutto sistematicamente, è indice di approssimazione e bassa qualità dei lavori.
  • usa gli INGRANDIMENTI.: in odontoiatria l’ordine di grandezza delle misure è la frazione di millimetro, spesso decimi di millimetro. Come si può pretendere di lavorare bene a occhio nudo, pur disponendo di una vista impeccabile? Molti dettagli sfuggirebbero e il lavoro diventerebbe, per forza, approssimativo. Un dentista che lavora sotto ingrandimento, invece, riesce a vedere meglio, quindi a curare meglio. Oggigiorno molte terapie sono molto raffinate e richiedono, per essere effettuate, la massima precisione. Un dentista che si accontenta di lavorare a occhio nudo è un dentista che, già in partenza, non può raggiungere i minimi livelli di qualità richiesti oggigiorno.
  • usa la MACCHINA FOTOGRAFICA. per documentare i casi che svolge: se un dentista fotografa i propri casi significa che non ha vergogna di mostrare il proprio lavoro, a se stesso, al paziente, ai colleghi. È una dimostrazione di trasparenza e professionalità. Non possedere alcuna documentazione fotografica, soprattutto per i casi più complessi, significa perdere per sempre informazioni molto preziose: solo un professionista approssimativo può oggi permettersi di non fotografare.

E, per concludere, meglio conoscere – almeno a grandi linee - la persona che ci dovrà curare: il suo nome, il suo curriculum, le sue specializzazioni, la sua reputazione.
Sicuramente la scelta è vasta, ma anche le possibilità di scegliere consapevolmente non mancano.

Principali servizi odontoiatrici offerti:
  • Radiografie panoramiche digitali a bassissime dosi direttamente in sede
  • TAC dentale CBCT di ultima generazione direttamente in sede
  • Sbiancamenti professionali sia in studio sia domiciliari
  • Ortodonzia invisibile con mascherine trasparenti
  • Endodonzia eseguita sotto microscopio di massimo livello con strumenti al nickel titanio
  • Implantologia di altissima gamma
  • Progettazione computerizzata interventi implantologici
  • Interventi meno invasivi con la piezochirurgia ad ultrasuoni